Primula Palinuri, il fiore simbolo del Cilento

La primula Palinuri è la pianta simbolo del Parco Nazionale del Cilento. Scopriamo insieme quali sono le sue peculiarità…

La primula Palinuri è una piccola pianta caratteristica della Campania e del Tirreno meridionale. Rarissima e a rischio d’estinzione, è il simbolo del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, luogo in cui è più facile incontrarla.

Considerata un paleoendemismo, cioè una specie endemica relitta, risalente almeno al quaternario antico (circa due milioni e mezzo di anni fa), la primula Palinuri è probabilmente l’unica superstite di una famiglia di primule, originariamente diffuse sulle montagne dell’Italia meridionale, ed è oggi l’unica primula che cresce in ambiente non montano.

Quali sono le sue caratteristiche?

Pianticella molto rara e a rischio di estinzione, è protetta a livello regionale e comunitario, inserita nella lista rossa compita dall’IUCN, l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura. È caratterizzata da un robusto rizoma e una folta rosetta di foglie carnose; i fiori, giallo dorati, con calice lungo, bianco, penduli, sono riuniti in un’infiorescenza sorretta da uno stelo robusto, alto una ventina di centimetri. Riuscire a vederla, è una gran bella soddisfazione, ovviamente senza raccoglierla!

Quando fiorisce?

La primula Palinuri fiorisce a febbraio e marzo. Legato al periodo della fioritura, si organizzano una serie di eventi finalizzati tutti alla promozione, alla salvaguardia e alla valorizzazione di questa rarissima pianta.

Dove è possibile vederla?

Molto rara e a rischio di estinzione, questa pianticella cresce in piccole colonie abbarbicate lungo le falesie calcaree, preferibilmente esposte a nord e a nord-ovest, più fresche, sull’orlo delle cenge e nelle fenditure delle rocce. Le sue stazioni delineano un areale ridotto e frammentato, ristretto alla fascia costiera campana[7] di Capo Palinuro e di Costa degli Infreschi (Marina di Camerota), alle coste rocciose presso Scalea (in Calabria) e nell’unica località di Punta Caina sulla costa della Basilicata, presso Maratea.

In particolare, a Palinuro è possibile incontrare la primula Palinuri lungo un percorso che si snoda fra spiaggia, costa collina e centro abitato (Saline, Ficocella, Porto, Punta del Fortino, Torri vicereali, Faro, Fortino Napoleonico, Area Archeologica Tempa della Guardia, Ponte sul Lambro, Collina della Molpa, Arco Naturale).

Noi del Residence Trivento conosciamo il territorio del Cilento e ci piace condividere questa passione con i nostri ospiti: contattaci per un preventivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi informazioni



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Ho preso visione della privacy policy e acconsento al trattamento dei dati

Distanze del Residence da


Spiaggia Arco Naturale: km 1,3


Centro di Palinuro: km 3,5


Stazione di Centola: km 7


Paestum: km 70


Autostrada Battipaglia: km 95

Aeroporto Napoli Capodichino km 180