Cavatelli cilentani, ecco la nostra ricetta

Oggi vi insegniamo a preparare i cavatelli al ragù, piatto tipico della tradizione cilentana

I cavatielli (in dialetto cilentano) o cavatelli (in italiano) erano e sono ancora oggi un tipico piatto della domenica, amato da grandi e piccini. Per chi non li conoscesse, i cavatelli hanno una forma allungata e un’incavatura verso l’interno che si ottiene con una leggera pressione delle dita su un piccolo cilindro di pasta.

Sono molto semplici da preparare. Se avete ospiti e volete servire una pasta fatta in casa questo è quello che fa per voi! La preparazione è molto semplice. Per iniziare vi occorrono solo due ingredienti: farina di semola di grano duro e acqua, oltre che un piano di lavoro liscio, possibilmente in legno.

Piccola curiosità: potete pesare la farina con le mani. Per ogni porzione considerate due mani unite piene di farina (circa 80/90 gr a persona).

Ma adesso scopriamo, passo dopo passo, come preparare i tradizionali cavatelli cilentani

INGREDIENTI

  • 500 gr di farina
  • 300 ml circa di acqua calda
  • 800 gr di carne di maiale
  • 800 gr di passata di pomodoro
  • aglio
  • cipolla
  • peperoncino
  • olio
  • sale
  • cacioricotta

PREPARAZIONE DEI CAVATELLI

  • Mettete la farina a fontana sul piano di lavoro. Formate un buco al centro e cominciate a versare l’acqua un po’ alla volta, senza aggiungere sale. Impastate con le dita prima e poi con entrambe le mani fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
  • Coprire la pasta con un canovaccio e farla riposare per circa 10 minuti.
  • Trascorso questo tempo prendete un pezzo di pasta e cominciate ad allungarlo con le mani fino a formare dei bastoncini di almeno venti centimetri di lunghezza e dello spessore di un centimetro. Tagliateli poi con un coltello in tanti pezzetti di 2 centimetri circa di lunghezza.
  • Prendete un pezzetto, appoggiateci sopra due dita ed esercitate una leggera pressione all’interno (come se voleste scavarlo) fino a vedere i bordi del pezzo di pasta che si arricciano. Man mano, disponete i vostri cavatelli su un vassoio infarinato.
  • Cuoceteli in acqua bollente salata (attenzione: il sale va aggiunto solo all’acqua e non all’impasto). Quando i cavatelli cominciano a venire a galla sono praticamente pronti (bastano pochi minuti).

PREPARAZIONE DEL CONDIMENTO

Il classico condimento prevede una semplice salsa al pomodoro ma potete anche servirli al ragù, ripassarli in forno con sugo e mozzarella, condirli con verdure o pesce. Noi vi proponiamo la versione condita con il ragù.

  • Preparare il sugo mettendo in una pentola l’olio e soffriggere l’aglio, la cipolla e il peperoncino con la carne di maiale tagliata a cubetti di 3-4 cm di lato circa.
  • Quando la carne è ben rosolata, aggiungere il pomodoro passato. Al primo bollore abbassare il fuoco e far cuocere per circa 2 ore.

Infine, quando è tutto pronto, adagiate i cavatelli su un piatto, conditeli con il ragù e abbondate con la cacioricotta.

BUON APPETITO!

Noi del Residence Trivento conosciamo il Cilento e le sue tradizioni, e ci piace condividere questa passione con i nostri ospiti: contattaci per un preventivo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Richiedi informazioni



I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori

Ho preso visione della privacy policy e acconsento al trattamento dei dati

Distanze del Residence da


Spiaggia Arco Naturale: km 1,3


Centro di Palinuro: km 3,5


Stazione di Centola: km 7


Paestum: km 70


Autostrada Battipaglia: km 95

Aeroporto Napoli Capodichino km 180