Capelli di Venere: le cascate a Casaletto Spartano

Oggi vi portiamo alla scoperta di uno dei luoghi più freschi della nostra terra, nel cuore verde e incontaminato del Cilento: la cascata dei Capelli di Venere

Se volete trascorrere una giornata diversa dal solito, vi consigliamo vivamente di fare un salto a Casaletto Spartano, per ammirare uno dei tesori naturalistici più belli della nostra amata terra. Stiamo parlando dei Capelli di Venere, una meravigliosa cascata che nasce dalle acque del Rio Bussentino, un affluente del fiume Bussento.

DOVE?

Le Cascate dei Capelli di Venere si trovano a Casaletto Spartano,  non molto lontano dal Golfo di Policastro. Il comune è costituito dai due principali centri abitati che sono la vicina frazione Battaglia e il capoluogo, più tutta una serie di contrade rurali (circa un trentina) sparse su tutto il territorio che ha una superficie complessiva di oltre 70.17 km². Casaletto Spartano e Battaglia sono divise dal corso d'acqua Rio di Casaletto e collegate tra di loro da alcuni sentieri.

IL CAPELLO

Il luogo maggiormente rappresentativo di Casaletto, è senz'altro il Capello, località che si inserisce in un complesso sorgivo contraddistinto da un elevato valore ambientale e che prende il nome (appunto) dalla cascata dei Capelli di Venere.

Di certo la visita ai Capelli di Venere è d’obbligo per chi viene nel Cilento e vuole trascorrere una giornata diversa da quella in spiaggia. Qui potrete trovare un po' di refrigerio anche durante le calde giornate estive. Sì, perché questo è uno dei luoghi più umidi del Cilento. Così, fra rocce un po’ scivolose e qualche fiore d’acqua qui e là, vi ritroverete a contatto con una natura rigogliosa e dal verde intenso perfino in piena estate.

Ma parliamo ora delle cascate...  Il nome Capelli di Venere deriva dalla rigogliosa crescita della pianta Capelvenere, una felce della famiglia delle Adiantaceae, che nella mitologia era legata alle ninfe delle acque e consacrata al dio Plutone (o Ade). Le cascate costruiscono un gioco di luci, rifrazioni e bagliori con acqua, muschio e vapore. Lo spettacolo è unico nel suo genere e (ne siamo sicuri) vi lascerà a bocca aperta. Se ci capitate in una calda giornata estiva, vi consigliamo un po’ di refrigerio sotto la cascata, le cui acque sono ad una temperatura di circa 6-8 gradi. In prossimità del corso d'acqua, inoltre, si trova anche un mulino ben conservato e un vecchio rudere denominato Sorgitore, che consente la deviazione delle acque provenienti dalla sorgente che ha origine presso la località Melette, in modo che una parte delle acque alimenti il mulino e la restante parte vada a finire nel fiume.

COME ARRIVARCI?

Per raggiungere questo luogo meraviglioso basta percorrere la superstrada che dallo svincolo autostradale di Buonabitacolo vi porta a Caselle in Pittari. Prendendo quest’uscita dovrete percorrere la strada provinciale fino a Casaletto Spartano. Il percorso, abbastanza semplice e poco trafficato, vi darà un assaggio della bellezza di questi posti: pini altissimi e un fitto sottobosco faranno da preludio allo spettacolo che vi attende. Seguendo le indicazioni stradali, infine, arriverete alle cascate dei Capelli di Venere.

Noi del Residence Trivento conosciamo la storia del territorio e ci piace condividere la nostra passione con i nostri ospiti: contattaci per un preventivo!

  • Distanze del Residence da

    Spiaggia Arco Naturale

    1,3 km
  • Distanze del Residence da

    Centro di Palinuro

    3,5 km
  • Distanze del Residence da

    Stazione di Centola

    7 km
  • Distanze del Residence da

    Paestum

    70 km
  • Distanze del Residence da

    Autostrada Battipaglia

    95 km
  • Distanze del Residence da

    Aeroporto Napoli Capodichino

    180 km
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram